Rai, Venerato:”L’evoluzione del mercato del Napoli”

Pubblicato il 13 giugno 2018 alle 16:06 da Sonia Mosca
Venerato
Rai, Venerato:”L’evoluzione del mercato del Napoli” pubblicato il: 2018-06-13 da Sonia Mosca

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista: “Il Napoli al 70% dovrebbe chiudere la prossima settimana per Lainer: 10 milioni più 5 di bonus, 5 anni di contratto al ragazzo ad 1 milione indicizzato più bonus. Al 70% perché quel 30% il Napoli cercherà di capire se riuscirò a perdere Hakimi.

A centrocampo sfumato Torreira, i nomi sono 3: Lobotka, Rudy e Badelj. Per Lobotka il Napoli ha offerto 25 milioni più bonus al Celta Vigo, per Rudy il Napoli ha offerto 20 milioni al Bayern Monaco mentre a Badelj ha offerto un triennale da 2,5 milioni netti.

Per ciò che concerne il portiere, se dovesse realmente sfumare Leno così come sembra, i nomi in ballo sono 3: Sirigu, Areola e Rui Patricio e la pista meno difficile è il primo.

Ove mai partisse uno tra Albiol e Koulibaly, ad Ancelotti piace David Luiz, ma all’area tecnica un po’ meno.

Ieri c’è stato un summit tra il Chelsea e Sarri in cui il club ha detto all’allenatore di voler puntare su di lui, ma prima dovrà risolvere il rapporto con Conte. Il Chelsea sa che non può prendere Sarri a costo 0, ma deve passare per il Napoli.

Callejon si sta guardando intorno, ma non si è ancora espresso circa il suo futuro. Il Napoli continua a seguire Politano perché ove mai Callejon dovesse decidere di andar via, non si troverebbe scoperto, ma se lo spagnolo dovesse restare, sugli esterni il Napoli non farà altro mercato.

Darmian è un boccone difficile e nonostante il Napoli tenga in vita i contatti con lo United, è pronto a prendere Vrsaljko.

Fabian Ruiz sta valutando l’opzione Napoli e nella chiacchierata con Giuntoli è rimasto affascinato dal progetto azzurro e dalla possibilità di lavorare con Ancelotti, ma è bravo, forte e non piace solo al club azzurro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento