Liberato: che successo il concerto sul lungomare!

Pubblicato il 10 maggio 2018 alle 19:54 da Gianluca Mosca
Liberato: che successo il concerto sul lungomare! pubblicato il: 2018-05-10 da Gianluca Mosca

Le parole “lungomare” e “Liberato” non collidevano nella stessa frase dal lontano 2012, quando la ZTL sorta a via Caracciolo per dare spazio a diversi eventi era divenuta l’iniziativa del primo cittadino Luigi De Magistris nominata proprio “Lungomare liberato”. L’idea all’epoca aveva fatto storcere il naso ai più, destabilizzati dalla novità.

Non ha fatto storcere il naso invece il concerto che ha tenuto il cantante Liberato ieri. Alcuni si chiederanno giustamente “Chi è Liberato?”. Ed è proprio questa la domanda alla quale i più vorrebbero dare risposta. Si, perché il cantante napoletano comparso nel 2017 e diventato famoso con il brano “9 maggio” ha tatticamente tenuto segreta la propria identità, esibendosi sempre a volto coperto. Addirittura in occasione della sua presunta prima esibizione live a Milano al suo posto è salito sul palco ed ha cantato Calcutta, lasciando tutti sorpresi. “Tattica” è il termine migliore con cui si possa definire tale scelta, perché con un escamotage simile (che riporta un po’ alla mente l’uso dei caschi dei Daft Punk) l’artista napoletano ha creato un alone di mistero intorno a sè che indubbiamente fa scaturire la curiosità degli appassionati. Nonostante ciò in un’intervista in cui gli chiedevano di più su tale “strategia” ha replicato: “Ma qual strategia, je voglie sule fa ‘a museca”.

Dopo la pubblicazione di 2 nuovi brani nella precedente settimana il misterioso cantante ha simbolicamente scelto di esibirsi gratuitamente il 9 maggio, al tramonto, sul lungomare di Napoli, invitando i fan tramite i social. L’evento ha creato nei fan la speranza della rivelazione di un album, o addirittura dell’identità del cantante. Grandissima l’affluenza di persone al palco allestito alla Rotonda Diaz, per una stima che supererebbe i ventimila fan.

Arrivato su un gommone nascosto dalla solita felpa e fazzoletto sul volto, affiancato da tre sosia, è salito sul palco esordendo con la frase: “Ma quanto siete belli!”, rivolgendosi all’enorme platea che lo attendeva.

Dopo un’apertura con l’esibizione dell’iconica 9 maggio, il cantante ha cantato i restanti 5 brani del suo repertorio, che seppur essendo un numero esiguo hanno soddisfatto il pubblico. Terminata l’esibizione Liberato ed i suoi sosia sono scesi dal palco e se ne sono andati così come erano venuti, via mare, lasciando i fan con gli stessi dubbi di prima, ma con un cuore più allegro.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone








Lascia un commento